E se a Natale non possiamo viaggiare fisicamente, facciamolo attraverso le pagine…dai grandi autori a letture di genere, italiana e mondiale, per riscoprire la cosiddetta “letteratura di viaggio”.

La letteratura di viaggio è un genere letterario che si occupa di tutti i processi che fanno parte del semplice viaggio, delle motivazioni e dei processi del viaggiare. Generalmente si riferisce all’atto di spostarsi da un luogo all’altro compiendo un certo percorso.

wikipedia

Nel corso della storia, numerosi scrittori e poeti si sono occupati di questa tematica descrivendo nel dettaglio esperienze vissute e avventure “fantastiche”.

Ho stilato per voi una piccola lista di consigli di libri da mettere sotto l’albero:

  1. Il Giro del Mondo in Ottanta Giorni, di Jules Verne
    Alzi la mano chi non lo conosce 😉, un romanzo avventuroso e fantastico di narrativa da viaggio per ragazzi…e non solo! Verne scrisse, inoltre, altri classici di viaggio come “Ventimila leghe sotto i mari” (a bordo di un sottomarino) per non parlare del viaggio al centro della Terra.
  2. Il Milione, di Marco Polo
    tra i precursori di tutti i libri di viaggi esistenti. Una passeggiata medievale da Costantinopoli fino all’Estremo Oriente attraverso mondi e culture variegate di una parte di umanità fino ad allora sconosciuta in Europa.
  3. Viaggio in Italia, di Johann Wolfgang von Goethe
    scritto tra il 1813 e il 1817. Tre volumi che contengono il resoconto di un Grand Tour che l’autore compì in Italia soffermandosi e concentrandosi nell’ultimo libro su Roma e portando l’Italia nel mito globale di destinazione artistica per eccellenza.
  4. Atlante del mondo che cambia. Le mappe che spiegano le sfide del nostro tempo, di Maurizio Molinari
    per comprendere nella loro complessità le trasformazioni e le contraddizioni che segnano i primi vent’anni del XXI secolo. L’idea di questo libro è quella di descrivere il mondo percorso da mutamenti e metamorfosi, tanto sul piano geopolitico quanto sul fronte economico e sociale, e di tratteggiare con chiarezza e approfondire le grandi tendenze in atto.
  5. Atlante dell’evoluzione umana, di Telmo Pievani
    nell’Atlante geografico del popolamento umano della Terra viene racconato l’appassionante viaggio dell’umanità e i fattori chiave dell’evoluzione umana: da l’isolamento fisico, lo spostamento sul territorio alle espansioni e le migrazioni, andando cos’ a comporre il mosaico della nostra diversità.
  6. Nelle Terre Estreme, di Jon Krakauer
    storia vera di un viaggio “solitario” nella natura selvaggia dell’Alaska. Un viaggio interiore alla ricerca di uno stato di purezza assoluta a contatto con una natura incontaminata dal quale è stato tratto il famosissimo e stupendo film: Into the wild.
  7. Ebano, di Ryszard Kapuscinski
    libro scritto da uno straordinario reporter di viaggio che racconta di un’esplorazione profonda dell’Africa. Più che parlare dei luoghi comuni e degli stereotipi, ci permette di entrare a far parte di quel mondo di persone che anima quella terra. Un viaggio di circa trent’anni fra i vari stati africani raccontando la vita della gente comune sparsa negli angoli di mondo più impensabili.
  8. L’arte di viaggiare, di Alain de Botton
    guida dei viaggi “intrapresi” e vissuti da De Botton, “Una guida preziosa per quei viaggiatori distratti che tutti noi siamo.” Trasforma artisti, scrittori e filosofi in compagni di viaggio con cui andare alla scoperta concettuale dell’arte di viaggiare. Partenze, speranze e curiosità, paesaggi esotici, evocazioni artistiche e ritorni.
  9. Shantaram, di Gregory David Roberts
    un romanzo autobiografico sull’esperienza “avventurosa” dell’autore fuggiasco in India e ricca di minuziose e dettagliate descrizioni di colori, odori, situazioni e personaggi a cui si abbandona lo scrittore.
  10. Seta, di Alessandro Baricco
    il cammino dell’uomo nella vita, la storia di un commerciante francese che a causa di un’epidemia che colpisce i bachi da seta europei, parte per il Giappone. Descrive un mondo lontano e misterioso, dove non valgono le normali convenzioni della vita. Dal libro fu tratto “Seta”, un film drammatico del regista francese François Girard.

Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta…

E ora non ci resta che regalare o aprire un libro e sognare, perché ognuno di noi possa trovare nel mondo un angolo chiamato casa!

QUI potete acquistare i libri da me consigliati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.